1003 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'impiegato (1960)

Torna indietro

L'impiegato (1960)



Regia/Director: Gianni Puccini
Soggetto/Subject: Elio Petri, Tommaso Chiaretti, Nino Manfredi, Gianni Puccini
Sceneggiatura/Screenplay: Elio Petri, Tommaso Chiaretti, Nino Manfredi, Gianni Puccini
Interpreti/Actors: Nino Manfredi (Nando), Eleonora Rossi Drago (dott.ssa Jacobetti), Andrea Checchi (Francesco), Gianrico Tedeschi (direttore), Gianni Bonagura (Pipetto), Cesare Polacco (ispettore Rock), Pietro De Vico (Mc Nally), Franco Giacobini (Rotondi), Anna Campori (Lisetta, sorella di Nando), Arturo Bragaglia (padre di Nando), Ferdinand Guillaume [Polidor], Nadia Brivio, Mario Laurentino, Ignazio Leone, Enrico Glori, Luigi Casciano, Luciano Bonanni, Piero Pastore, Aldo Vasco, Riccardo Ferri, Rodolfo Bianchi (bambino), Romoletto (gatto), Sergio Fantoni (Sergio Jacobetti), Anna Maria Ferrero (Joan, pin-up dei sogni)
Fotografia/Photography: Carlo Di Palma
Musica/Music: Piero Piccioni
Scene/Scene Design: Carlo Egidi
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Mario Morigi, Mario Faraoni
Produzione/Production: Ajace Film-Compagnia Cinematografica
Distribuzione/Distribution: Euro International Films
censura: 31090 del 18-01-1960
Trama: Impiegato presso una grande impresa immobiliare, Nando conduce un'esistenza modesta, tutta casa e ufficio, convivendo insieme all'attempata sorella Lisetta, che egli cerca invano di maritare a un collega vedovo. La monotona e frustrante vita da travet di Nando è però riscattata dalla ricca vita onirica notturna, dove l'uomo è un fortunato scrittore di gialli con al fianco sempre l'affascinante Joan. Ma un giorno nell'impresa immobiliare arriva, con il compito di modernizzare, l'energica dottoressa Jacobetti, la quale s'ispira ai nuovi sistemi di marketing all'americana. Le riforme introdotte dalla nuova arrivata sconvolgono a tal punto la vita di Nando, che anche i suoi sogni ne vengono turbati e stravolti. Finché una notte, dopo essere stato minacciato di licenziamento, l'uomo sogna di uccidere la Jacobetti. Nando si sveglia molto impressionato dall'odio provato nel sogno per la donna. Recatosi in ufficio, scopre con gioia che la dirigente non solo è viva ma addirittura, resasi conto dell'inefficacia dei suoi metodi, ha rassegnato le dimissioni. Le sorprese per Nando non sono però finite: egli scopre di essere innamorato della Jacobetti. Ma quando sta per dichiararsi a lei, arriva il marito della donna. A Nando non rimane che riprendere la vita di sempre e tornare a rifugiarsi nei sogni.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information