1636 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il bell'Antonio (1960)

Torna indietro

Il bell'Antonio (1960)



Regia/Director: Mauro Bolognini
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Pier Paolo Pasolini, Gino Visentini
Interpreti/Actors: Marcello Mastroianni (Antonio Magnano), Claudia Cardinale (Barbara Puglisi), Pierre Brasseur (Alfio Magnano), Rina Morelli (Rosaria Magnano), Tomas Milian (Edoardo, cugino di Antonio), Fulvia Mammi (Elena Ardizzone, vicina casa), Patrizia Bini (Santuzza, la servetta), Anna Arena (signora Puglisi), Maria Luisa Crescenzi (Francesca), Gina Mattarolo, Jole Fierro (Mariuccia), Cesarina Gheraldi (zia Giuseppina), Alice Sandro (Nanda), Nino Camarda (notaio Puglisi), Guido Celano (on. Calderana), Maurizio Conti (amico Antonio e Edoardo), Salvatore Fazio (don Rosario), Rino Giusti, Enzo Tribelli, Ugo Torrente, Nazzareno D'Aquilio, Anna Glori
Fotografia/Photography: Armando Nannuzzi
Musica/Music: Piero Piccioni
Costumi/Costume Design: Piero Tosi
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Franco Groppioni
Produzione/Production: Arco Film (1960), Cino Del Duca Produzioni Cinematografiche Europee, Société Cinématographique Lyre, Paris
Distribuzione/Distribution: Cino Del Duca Produzioni Cinematografiche Europee
censura: 31288 del 26-02-1960
Altri titoli: Le bel Antonio, Bell'Antonio, Il Bell'Antonio, Bel Antonio
Trama: Dopo diversi anni di permanenza a Roma, il giovane e affascinante Antonio Magnano torna con fama di dongiovanni alla sua città natale, Catania. Qui s'innamora, ricambiato, della bella, ricca e illibata Barbara Puglisi e, con gioia dei genitori di entrambi i giovani, la sposa. Ma nonostante sia molto innamorato di Barbara e anzi proprio per questo, di fronte alla moglie Antonio prova un'inibizione che è molto vicina all'autentica impotenza e non riesce ad avere rapporti sessuali. Dopo un anno il padre di Barbara avvisa il consuocero, Alfio Magnano, che il matrimonio verrà sciolto perché non consumato. Quando la notizia trapela, scoppia lo scandalo, ingigantito dalla fama di seduttore del bell'Antonio. Il padre Alfio, per riscattare l'onore della famiglia e dimostrare la virilità dei maschi di casa Magnano, riprende a frequentare una casa d'appuntamenti, dove muore fra le braccia di una prostituta. Annullato il matrimonio, Barbara sposa l'anziano ma ricco duca di Bronte. In casa Magnano, invece, la giovane servetta Santuzza rimane incinta e la paternità del nascituro viene attribuita ad Antonio che, così, si riabilita parzialmente.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information