1642 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le Baron de l'Ecluse [Il barone] (1960)

Torna indietro

Le Baron de l'Ecluse [Il barone] (1960)



Regia/Director: Jean Delannoy
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Maurice Druon, Jean Delannoy
Interpreti/Actors: Jean Gabin (barone Jérôme Napoléon Antoine), Micheline Presle (Perle Germain-Joubert), Jean Desailly (Maurice Montbernon), Jacques Castelot (marchese François-Marie De Villamayor), Jean Constantin (principe Héliakim Saddokan), Aimée Mortimer (Gabrielle Bonnetang), Robert Dalban (Vuillaume, pilota capo), Jacques Hilling (sorvegliante del casinò), Pierre Louis (barista Georges), Alexandre Rignault (Firmin, addetto alla chiusa), Jean-Pierre Jaubert (marinaio Paulo), Albert Michel (giocatore da Maria), Charles Bouillaud (Emile), Louis Seigner (Léon Duval), Blanchette Brunoy (Maria Vilandier), Dominique Boschero (Brune, amica di Saddokan), Raphaël Patorni, Emile Genevois, Gabriel Gobin (giocatore da Maria), Georges Lycan, Cécyl Marcil, Jimmy Perrys, Olga Valéry, Charles Lemontier (ragazzo del casinò), Robert Le Béal (giocatore di golf), Henri Coutet, Bugette, Bruno Balp, Jean-Pierre Zola, Louisette Rousseau
Fotografia/Photography: Louis Page
Musica/Music: Jean Prodomidès
Scene/Scene Design: René Renoux
Montaggio/Editing: Henri Taverna
Suono/Sound: Jean Rieul
Produzione/Production: Vides Cinematografica di Franco Cristaldi, Cinétel, Paris, Filmsonor, Paris, Intermondia Films, Paris
Distribuzione/Distribution: Cinema International Corporation
censura: 32552 del 30-07-1960
Altri titoli: Il barone, Le Baron de l'écluse
Trama: A Deauville, il barone Geronimo Napoleone Antoine vive di espedienti: infatti, nonostante abbia sperperato tutto il suo patrimonio, continua ad avere uno stile di vita elegante da ricco gentiluomo. Una notte, favorito dalla fortuna mentre siede al tavolo verde, vince al marchese di Villamayor una grande somma: dieci milioni. Il marchese, però, non paga il suo debito in contanti: cede al barone il proprio yacht, del valore di otto milioni, promettendogli di saldarlo successivamente con l'invio di un assegno di due milioni. Antoine accetta e dopo qualche giorno parte tutto contento sullo yacht, di cui è ora proprietario, con Perla, una sua vecchia fiamma. La crociera prosegue in maniera lieta, finché non finiscono i soldi. Il barone e Perla si fermano allora in un piccolo centro, dove i giorni passano e l'assegno non arriva, e dove Perla viene corteggiata da un ricco agricoltore che le propone di sposarlo. Ella non vorrebbe accettare, ma poi spinta dallo stesso Antoine, che è in difficoltà, decide di partire col futuro marito. Il barone, a sua volta, è "adottato" dalla proprietaria dell'unico ristorante del villaggio, la quale si è innamorata di lui. La donna spera che Antoine cambi vita, abbandonando tutto per rimanerle accanto. Ma arriva il sospirato assegno di due milioni e Antoine, pur promettendo alla donna di ritornare, riparte per Deauville, dove riprende la sua solita vita.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information