1478 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Gli amori di Ercole (1960)

Torna indietro

Gli amori di Ercole (1960)



Regia/Director: Carlo Ludovico Bragaglia
Soggetto/Subject: Alberto Manca
Sceneggiatura/Screenplay: Alessandro Continenza, Luciano Doria
Interpreti/Actors: Mickey Hargitay (Ercole), Jayne Mansfield (Deianira), Massimo Serato (Licos), Giulio Donnini (gran sacerdote), Tina Gloriani (Ippolita), Rossella Como (Elea), Arturo Bragaglia (Iolao), Andrea Aureli (Filarete), René Dary (ministro cospiratore), Sandrine (ancella di Deianira), Olga Solbelli (Lachesi), Antonio Gradoli (capitano delle guardie), Cesare Fantoni (Eurito, padre di Deianira), Sergio Calò, Barbara Florian (Megala), Giovanna Galletti (sibilla), Gianni Loti (Achelao), Andrea Scotti (Tamanto), Moira Orfei (Nemea), Maria Baroni
Fotografia/Photography: Enzo Serafin
Musica/Music: Carlo Innocenzi
Costumi/Costume Design: Dario Cecchi, Maria Baronj
Scene/Scene Design: Alberto Boccidanti
Montaggio/Editing: Renato Cinquini
Suono/Sound: Oscar Di Santo, Luigi Puri
Produzione/Production: Grandi Schermi Italiani, Contact Organisation, Paris, P.I.P. (Paris International Productions), Paris
Distribuzione/Distribution: Interfilm
censura: 32614 del 08-08-1960
Altri titoli: Les amours d'Hercule, The Loves of Hercules, Hercules and the Hydra, Die Liebesnächte des Herkules
Trama: Per vendicare l'assassinio di sua moglie, Ercole si reca ad Ecalia per ucciderne il re Eurito, ritenuto l'omicida. Ma questi è morto, ucciso misteriosamente, e sua figlia ed erede Deianira si offre al suo posto alla vendetta di Ercole. Combattuto, il semidio invoca la dea della giustizia Temi: perdona così la stirpe di Eurito e s'innamora di Deianira. Accusato da Lico, vecchio ministro di Eurito ed aspirante al trono di Ecalia, dell'omicidio del promesso sposo di Deianira, Ercole scopre il vero omicida e lo insegue. Si imbatte però nell'Idra di Lerna: il mostro a nove teste viene ucciso da Ercole, che rimane gravemente ferito nel combattimento. Soccorso e trasportato al palazzo di Ippolita, regina delle Amazzoni, Ercole rimane conquistato dalla donna che assume magicamente le sembianze di Deianira. Risvegliato da un'amazzone, il semidio fugge e torna ad Ecalia, dove trova sul trono il vecchio Lico. Questi ha imprigionato Deianira ed è il vero responsabile non solo dell'assassinio del suo promesso sposo ma anche di quello di Eurito e della moglie di Ercole. Questi organizza la rivolta con dei profughi, il popolo di Ecalia insorge e caccia Lico, che riesce però a fuggire portando con sé Deianira nella selva. Qui il Ciclope uccide Lico ma a sua volta viene ucciso da Ercole che libera Deianira e con lei torna trionfante ad Ecalia.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information