1478 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Adua e le compagne (1960)

Torna indietro

Adua e le compagne (1960)



Regia/Director: Antonio Pietrangeli
Soggetto/Subject: Ruggero Maccari, Ettore Scola, Antonio Pietrangeli
Sceneggiatura/Screenplay: Ruggero Maccari, Ettore Scola, Antonio Pietrangeli, Tullio Pinelli
Interpreti/Actors: Simone Signoret (Adua Ciovannetti), Sandra Milo (Lolita), Emmanuelle Riva (Marilina), Gina Rovere (Caterina Zellero, detta Milly), Claudio Gora (Ercoli), Ivo Garrani (avvocato), Gianrico Tedeschi (Stefano), Antonio Rais (Emilio), Duilio D'Andrea [Duilio D'Amore] (frate Michele), Valeria Fabrizi (Fosca la bionda), Luciana Gilli [Gloria Gilli] (Dora), Enzo Maggio (Calypso), Italia Marchesini (inserviente casa chiusa), Michele Riccardini (cliente trattoria), Nando Angelini, Roberto Meloni, Domenico Modugno (se stesso), Marcello Mastroianni (Piero Silvagni)
Fotografia/Photography: Armando Nannuzzi
Musica/Music: Piero Piccioni
Costumi/Costume Design: Danilo Donati
Scene/Scene Design: Luigi Scaccianoce
Montaggio/Editing: Eraldo Judiconi [Eraldo Da Roma]
Suono/Sound: Pietro Ortolani
Produzione/Production: Zebra Film
Distribuzione/Distribution: Cineriz
censura: 32873 del 14-09-1960
Altri titoli: Love à la carte, Adua and Her Friends, Adua and Her Companions, Hungry for Love, Adua und ihre Gefährtinnen
Trama: A Roma nell'autunno del 1958, chiuse le case di tolleranza con la Legge Merlin, quattro prostitute devono trovarsi un lavoro. Così Adua, Lolita, Marilina e Milly accettano la proposta di Ercoli, un loro ex cliente con delle conoscenze: aprire una trattoria fuori città, lui prenderà la licenza e darà la gestione alle quattro donne. L'aiuto di Ercoli è tutt'altro che disinteressato: la condizione infatti è che la trattoria, passato il periodo di avviamento, servirà a mascherare l'attività clandestina di casa di appuntamenti i cui proventi dovranno essere divisi con lui. Per Adua, Lolita, Marilina e Milly inizia comunque una nuova vita e a poco a poco le quattro donne scoprono un lavoro onesto, che rende l'esistenza più vivibile, e conseguentemente una serenità sconosciuta. Dopo qualche mese l'attività è ormai avviata, la trattoria prospera e le ex prostitute sono nella prospettiva di un reinserimento nella società: una s'innamora di un affascinante venditore di auto, un'altra scopre un innamorato in un cliente della trattoria, un'altra ancora ha un figlio. Ma per Ercoli i tempi sono ormai maturi per render concreto l'accordo iniziale ed avviare la casa di appuntamenti. Le quattro donne tuttavia si ribellano e rifiutano, preferiscono fare le ristoratrici piuttosto che le meretrici. Ercoli si vendica immediatamente, provocando l'intervento della polizia e facendo chiudere la trattoria. Adua e le compagne non disarmano e cercano qualcuno che le aiuti, ma tutti le abbandonano al loro destino. In un impeto di disperazione e rabbia le quattro donne distruggono la trattoria e tornano tristemente alla loro precedente attività, stavolta per strada.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information