883 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Gli italiani sono matti (1958)

Torna indietro

Gli italiani sono matti (1958)



Regia/Director: Duilio Coletti, Luis María Delgado
Soggetto/Subject: Luciano Vincenzoni
Sceneggiatura/Screenplay: Alessandro Continenza, Ennio De Concini, Giuseppe Scoponi, Paolo Tedeschi, Luciano Vincenzoni, Luis Lucas, José Gallardo, Alfonso Paso
Interpreti/Actors: Victor Mc Laglen (serg. O'Riley), Folco Lulli (don Bernardo), Gabriella Pallotta (Anna), Maurizio Arena (Benedetti), José Suarez (Pieroni), Luigi Pavese (magg. Masi), Marianne Koch (Cristina), Wolfgang Preiss (Hans), Santiago Rivero (magg. O'Brian), Memmo Carotenuto ("biondino"), Raffaele Pisu (altro prigioniero italiano), Mara Cruz, Alfonso Goda, Sonja Ziemann, Gerd Mattiensen, Renato Terra Caizzi [Renato Terra], Sergio Mendizabal, José Jaspe, Carlos De Moy, Vivo Costa
Fotografia/Photography: Antonio Macasoli, Gabor Pogany
Musica/Music: Nino Rota, Manuel Parada
Costumi/Costume Design: Giulio Sperabene
Scene/Scene Design: Arrigo Equini, Juan Alberto Soler
Montaggio/Editing: Mario Serandrei, Teresa Alcocer
Suono/Sound: Giovanni Rossi
Produzione/Production: Labor Films Produzione, Unión Films, Madrid
Distribuzione/Distribution: U.N.I.D.I.S
censura: 26491 del 29-03-1958
Altri titoli: Los italianos están locos, Heimweh, Stacheldraht und gute Kameraden

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information